Fincantieri preservi il comparto cantieristico di Taranto

Fincantieri preservi il comparto cantieristico di Taranto

Notizie di stampa, non ancora smentite, anticipano la presunta volontà di Fincantieri S.p.A., l’azienda pubblica italiana operante nel settore della cantieristica navale ed il più importante gruppo navale d’Europa, di depotenziare la cantieristica di Taranto, comparto produttivo storico di un territorio travolto dalla crisi occupazionale ed oggi ulteriormente penalizzato, sul versante economico, dalla pandemia. Ripristino del subappalto in conseguenza dello scioglimento di Consorzi ionici con i quali la stessa Fincantieri operava da anni, lavori di manutenzione di navi affidati ad imprese con dirigenti e tecnici del Nord: sono solo alcune questioni che, se quella notizia fosse confermata, meriterebbero un’attenta, quanto immediata, disamina politica, istituzionale e sociale, insieme con il comando della Marina Militare. Sarebbe davvero […]

Sulla progettualità condivisa per il territorio Brindisi ritrovi concordia ed unità d’intenti

Sulla progettualità condivisa per il territorio Brindisi ritrovi concordia ed unità d’intenti

Chi, visitando un altro Paese, un’altra città, oppure evocando caratteristiche di territori distanti dal proprio, non ha mai desiderato le stesse bellezze o le peculiarità amministrative per la comunità in cui vive o della quale condivide esperienze di studio, di lavoro o sociali? Bene: è quanto, istintivamente, ci si potrebbe immaginare sul tema dello sviluppo della portualità, dopo aver letto l’editoriale di qualche giorno addietro su una testata nazionale, dal titolo “Ravenna hub dell’energia pulita”. Il polo dell’oil&gas di Ravenna, si leggeva, sarà oggetto di investimento pari a 3 MD, così candidando la città emiliano-romagnola a capitale italiana dell’energia pulita e riferimento nell’area del Mediterraneo per la decarbonizzazione e la […]

Opportunità di rilancio dello sviluppo di Brindisi e di Taranto

Opportunità di rilancio dello sviluppo di Brindisi e di Taranto

L’imprevedibilità di un futuro prossimo fortemente condizionato da dinamiche sociali e economiche preoccupanti e da scadenze politico-istituzionali, in un quadro di persistente pandemia da Covid19, rendono nei nostri territori di Brindisi e di Taranto oggettivamente incerta la ripresa post feriale di questo strano 2020. I postumi del primo distanziamento sociale raccontano di un Paese che arranca, di progettualità di rilancio appena accennate, di incertezze manifeste circa l’effettivo avvio dell’anno scolastico 2020-2021 in sicurezza, di appuntamenti elettorali e referendari probabilmente a rischio, di uno stato di emergenza prorogato al 15 ottobre per le misure anti Covid19. E, poi, di una economia che nel Mezzogiorno e in queste nostre province in particolare […]